La Chiesa Cattedrale

All'interno di questa sezione tutte le notizie sulla Chiesa, le informazioni storiche, gli orari delle celebrazioni, i contatti.

Dal 2002, il valore e la bellezza della Cattedrale di San Giovanni Battista, insieme ad altri 17 monumenti della città di Ragusa, sono diventati patrimonio e respiro di un’intera umanità, mediante il riconoscimento Unesco e l’inserimento nella World Heritage List. Dal 1694, dopo l’effimera presenza di una capanna, si iniziò a costruire una piccola chiesa provvisoria per le celebrazioni, che molto probabilmente aveva un orientamento diverso dall’attuale chiesa, la cui presenza si attesta sino al 1741, anno in cui fu abbattuto e tutto ciò che conteneva trasportato nella nuova attuale chiesa, che già dal 1718 era in fase di innalzamento.
Fino ad ora non è stato possibile avere una certezza sulla paternità di questo sublime monumento, ma molto probabilmente non è da scartare l’ipotesi dell’influenza di maestranze locali o isolane. Come è già pienamente assodato in Rosario Gagliardi, definito “ Architetto dell’ingegnosa città di Noto e del suo Vallo ” dopo un periodo di approfondimento e formazione, ma di origine artigiana all’inizio della sua carriera, le maestranze, nonostante dipendessero dagli architetti, potevano benissimo rendersi indipendenti grazie al loro ben nutrito bagaglio di esperienza come quello di “ lapidum incisores “ o di capo cantiere. Quindi molte volte, da semplici intagliatori, costruttori o esecutori di gioielli architettonici, divenivano anche eccellenti progettisti ravvisando potenzialità fino allora ottenebrate dalla mancata istruzione accademica.

Festa di Maria SS. della Medaglia 2016

Online in allegato il programma della Festa della Compatrona della Città di Ragusa, Maria SS. della Medaglia.

Allegati:
Scarica questo file (medaglia2015-manifesto.jpg)medaglia2015-manifesto.jpg[ ]2788 kB

NATIVITA' DI SAN GIOVANNI BATTISTA A RAGUSA: LA FESTA LITURGICA DI GIUGNO TRA RELIGIOSITA', CULTURA E CONDIVISIONE.

Pronto anche per quest'anno il programma della solennità della Natività di San Giovanni Battista che negli ultimi anni, si è arricchita di diversi appuntamenti che affiancano il triduo di preparazione (21-22-23 Giugno) e la partecipata giornata liturgica del 24 Giugno. Quest'ultima, come da tradizione, vedrà la celebrazione di numerose SS. Messe a fronte dei tantissimi fedeli ragusani che come sempre si recheranno in Cattedrale; verranno in larga parte presiedute da sacerdoti che portano il nome di Giovanni, saranno celebrate alle ore 7-8-9-10-11-12-18-19-20.30, e l'ultima vedrà la partecipazione del gruppo dei Portatori del Fercolo.
Numerosi i momenti e le iniziative che, come detto, anche quest'anno affiancano i momenti liturgici della Natività.

Leggi tutto...

LE PERGAMENE DELL'ARCHIVIO DELLA CATTEDRALE: UNA MOSTRA E UNA CONFERENZA

La Cattedrale San Giovanni Battista e il Museo della Cattedrale comunicano che Giorno 11 Giugno 2015 alle ore 19.00, presso l'Auditorium del Palazzo del Museo della Cattedrale di Ragusa, si inaugurerà la mostra delle pergamene dell'Archivio della Cattedrale San Giovanni Battista, restaurate di recente. Tra queste anche una pergamena di autentica delle due reliquie di San Giovanni Battista venerate a Ragusa.
L'apertura dell'esposizione inizierà una conferenza che prevede i seguenti interventi:
- Presentazione delle pergamene: Don Giuseppe Antoci, Rettore del Seminario Vescovile di Ragusa e Responsabile dei Beni Storico Artistici della Diocesi di Ragusa;
- Le pergamene riguardanti le Reliquie di San Giovanni Battista: Fabrizio Occhipinti, Responsabile Culturale del Comitato festeggiamenti di San Giovanni Battista;
- Il Museo della Cattedrale: cenni storici e progettualità futura: Laura Randazzo, Responsabile del Museo della Cattedrale di Ragusa;
- Saluti conclusivi del Parroco della Cattedrale San Giovanni Battista, Don Girolamo Alessi.

Leggi tutto...

DA LUNEDI PROSSIMO APERTO AL PUBBLICO IL CAMPANILE DELLA CATTEDRALE. UNA NOVITA' PER L'OFFERTA TURISTICA CITTADINA

Una particolare e interessante novità. La Cattedrale San Giovanni Battista comunica che a partire da lunedì prossimo, 1 Giugno 2015, sarà aperta al pubblico la torre campanaria. Una visita molto particolare, anche perchè, percorsi i 129 gradini, si potrà ammirare dall'alto un interessante ed insolito panorama della città. Il primo "visitatore" sarà il Vescovo, Mons. Paolo Urso, alle 10. Le visite saranno possibili tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.30.

IL NUOVO IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PER GLI INTERNI DELLA CATTEDRALE DI RAGUSA

Il prossimo 6 Febbraio alle ore 18.00 con il suggestivo e antico rito del “Lucernario”, che nella liturgia cattolica da inizio alla grande veglia pasquale, verrà inaugurato il nuovo impianto di illuminazione per gli interni della Cattedrale di Ragusa. Il concept illuminotecnico, progettato e diretto dall'arch. Angelo Sanzone, vuole mettere in "luce" le valenze architettoniche dell'edificio, inserito nella lista del Patrimonio Mondiale dell'Umanità, con particolare attenzione alla fruizione liturgica del "luogo": centro liturgico e spirituale della Chiesa Ragusana.
Il progetto ha previsto, inoltre, l'utilizzo delle più innovative tecnologie LED nel rispetto del risparmio energetico.

VENERDI' SERA IN CATTEDRALE L'INIZIO DEL MINISTERO PASTORALE DEL NUOVO PARROCO, DON GIROLAMO ALESSI. ALLE 20 LA CELEBRAZIONE EUCARISTICA DI INSEDIAMENTO

Venerdì prossimo, 31 Ottobre vigilia della solennità di Tutti i Santi, nella Chiesa Cattedrale San Giovanni Battista alle ore 20 con la Celebrazione Eucaristica presieduta dal vescovo mons. Paolo Urso, don Girolamo Alessi inizierà il suo ministero pastorale nell'ufficio di parroco.
Don Alessi, comisano, direttore dell'Ufficio Liturgico diocesano, Cerimoniere episcopale e docente di Liturgia nell'Istituto Teologico Ibleo, ha ricoperto finora l'incarico di Parroco nella Comunità della Parrocchia Sant'Antonio di Padova, nella sua città d'origine. La sua nomina era stata annunciata in Cattedrale dal Vescovo Urso il 13 Ottobre scorso. Succede a Mons. Carmelo Tidona, tornato alla casa del Padre lo scorso 14 Agosto e che comunque aveva presentato a Maggio le proprie dimissioni per raggiunti limiti di età.
Il centro della Celebrazione è costituito dal Rito di aspersione dei fedeli e dall'incensazione dell'altare, con questi gesti si mette in evidenza il ministero pastorale del parroco: annunciare agli uomini il regno di Dio, inserirli nella comunità ecclesiale per mezzo del sacramento del battesimo e renderli commensali di Cristo nel banchetto eucaristico. Dopo questi Riti il nuovo Parroco farà la professione di fede e presterà il giuramento di fedeltà. A conclusione della Celebrazione il vescovo Paolo inviterà don Alessi ad assumere la presidenza della Comunità parrocchiale della Cattedrale.
La cittadinanza è invitata a partecipare.