Il Patrono e la Festa

http://www.topcanon.fr/figase/opie/4268 Questa sezione è dedicata alla Festa di San Giovanni Battista, Patrono della Città e della Diocesi di Ragusa. Qui sotto tutte le news in costante aggiornamento dedicate ai festeggiamenti, a destra un menù di navigazione per approfondire.

http://newpattaya.com/molekyla/2682 Fino ai nostri giorni tanta è l’affluenza dei ragusani che rende omaggio al Patrono. Ancora oggi il 24 Giugno è un giorno dedicato alla liturgia eucaristica fino a sera, con sparo di mortaretti e accensione di ceri dinanzi ad una statua in pietra collocata all’esterno della Cattedrale. Una consuetudine ormai scomparsa era quella rappresentata dalla generosità delle donne ragusane che, con la loro sapienza e abnegazione, preparavano i cucciddati, ovvero pani a forma anulare raccolti da un apposito comitato e la banda, che venivano venduti all’asta e il cui ricavato serviva per i festeggiamenti che, ancora oggi, iniziano dal 27 al 29 Agosto, anche se il clima della festa si avverte nel novenario che inizia intorno al 20 Agosto. Oggi, comunque, le offerte continuano ad essere elargite dalla generosità dei ragusani. Il giorno 27 la statua di San Giovanni riabbraccia i Suoi devoti per le vie della città fino all’arrivo in una parrocchia che Lo ospiterà per un giorno con canti, liturgie, veglie di preghiera, per poi ritornare in Cattedrale la sera del 28. Il 29 Agosto è la principale festa di popolo, con la città che si stringe intorno al suo Santo con una chilometrica processione di ceri, il cui retaggio potrebbe essere riconducibile alla luminaria che aveva luogo durante il XVII secolo ad Ibla. In essa traspare il silenzio, la preghiera e una grande devozione visibile nei fedeli scalzi o con indumento rosso in segno di un voto o grazia ricevuta. Essi percorrono le vie del centro storico insieme all’Arca Santa, precedendo la statua che Carmelo Licitra consegnò nel 1861 alla fervida devozione del popolo ragusano, prendendo il posto di quella antica per ragioni non ancora chiarite. Ricavata da un tronco di cipresso, l’opera si impone sulla statua cinquecentesca per il suo impressionante realismo e una severità straordinariamente immediata. L’artista ha infatti estratto dalla materia un San Giovanni nell’atto di ammonire i vizi e la corruzione di Erode, ma è comunque un’ammonizione rivolta ad ognuno di noi. La bellezza viva e tangibile di questa statua, che sembra fatta di carne piuttosto che di legno, scuote le coscienze per sposare la causa della giustizia e della verità.

PRESENTATE IN CONFERENZA STAMPA LE INIZIATIVE DELLA FESTA DI SAN GIOVANNI DI AGOSTO 2013. RAZIONALIZZATE LE SPESE, MA LA FESTA SI "APRE" ALL'ARTE GIOVANILE E A TRE NUOVE INIZIATIVE CULTURALI. OSPITE D'ONORE IL COMMENDATORE LUIGI MAINA.

forum rencontre ado sans inscription "Ridurremo alcune spese per la festa esterna, ma allo stesso tempo apriremo i nostri spazi all'espressività dei giovani, quadruplicando gli eventi culturali a costo zero". E' il senso di una festa, quella del Patrono di Ragusa San Giovanni Battista, che in tempo di crisi rivedrà le uscite ma che vuole fare un contemporaneo passo importante, arricchire i festeggiamenti da un altro punto di vista: quello della cultura, degli spazi aperti ai giovani, di manifestazioni ed eventi "a costo zero" che più di un "costo zero" rappresentano semmai un "valore aggiunto". E' quanto stato illustrato questa mattina, a Palazzo Garofalo, dal Parroco della Cattedrale, Mons. Carmelo Tidona, da Simone Digrandi, portavoce del Comitato Festeggiamenti, e da Fabrizio Occhipinti, responsabile culturale della festa. E' stato spiegato come verranno ritoccate alcune spese, necessarie per ragioni logistiche ma sopratutto morali, unitamente a diverse azioni di carità che verranno fatte per l'occasione, ma al tempo stesso, sarà "avanti tutta" su altri fronti. "Apriremo gratuitamente gli spazi della festa e del Museo a momenti di rilievo" spiegano. "Si misureranno i giovani con dei contest artistici, e quadruplicheremo le esposizioni a Palazzo Garofalo". Insomma, dove c'è arte, e la si può fare "spendendosi" invece di "spendere", la festa assume tutto un altro rilievo.

why not try this out Leggi tutto...

Il programma della festa della Natività. Un momento importante prima dei Solenni Festeggiamenti di Agosto

Pronto il programma della Natività, il momento di Giugno che come da tradizione, anticipa in maniera liturgica i Solenni Festeggiamenti di Agosto.

Da due anni, però, riveste maggiore importanza. E' il momento, quello di giugno, dei gemellaggi tra la nostra comunità e altre realtà che venerano il Battista, nonchè il momento della "esposizione" del simulacro di pietra.

Quest'anno, in particolare, segnaliamo il gemellaggio con la comunità di Acitrezza (CT), una delle maggiori feste giovannee di Sicilia, due momenti grazie ai quali prosegue la costante fraternità con la comunità di Chiaramonte Gulfi (RG), una celebrazione dedicata agli amici non udenti, interamente in lingua dei segni grazie all'ENS, e una piccola sorpresa. Il 20 Giugno, alle 10.30, il Comitato presenterà ufficialmente alcune importanti iniziative culturali e giovanili per Agosto.

Clicca qui per scaricare il Programma!

La prima novità del 2013: il gemellaggio con la grande festa di Acitrezza. Il 20 Giugno conferenza stampa di presentazione dei nuovi eventi di Agosto

Partita l'organizzazione dei Solenni Festeggiamenti di Giugno - Liturgici - ed esterni di Agosto. Il 2013, per la comunità iblea, comincia con un momento davvero importante. http://gogirlsmusic.com/?poniker=hombres-cristianos-solteros&16d=45 Ragusa andrà a gemellaggio con la festa del Battista di Acitrezza, considerata http://web-impressions.net/fister/1008 tra le più importanti e suggestive della Sicilia. Giorno dell'importante momento di fraternità sarà il http://prettytallstyle.com/birkof/1648 25 Giugno. Alle 17.00, il Comitato e i Portatori ragusani saranno accolti presso Piazza delle Scuole e si andrà in Processione fino alla Chiesa Madre, dove avverrà il gesto della donazione del Cuore d'Argento. Seguirà l'uscita del simulacro del Patrono del comune marittimo. like this Prosegue intanto quello che rappresenta più di un gemellaggio, la fraternità costante tra le comunità di Ragusa e Chiaramonte Gulfi. Anche quest'anno, due appuntamenti nel corso della prima festa in calendario, quella del comune montano: il 16 Giugno (Messa con la nostra partecipazione) e il 24 Giugno (accoglienza del simulacro davanti la Chiesa Madre e prosecuzione della processione con la nostra presenza).

Ma non è tutto. Il 2013, vedrà all'interno della Festa del Patrono di Ragusa http://metodosalargarpene.es/ebioer/3296 tre nuovi eventi, che arricchiranno i festeggiamenti dal punto di vista culturale: questi saranno svelati Giovedì 20 Giugno alle ore 12.00 a Palazzo Garofalo, nel corso di una conferenza stampa straordinaria, anticipata alla Festa Liturgica.

Qui il programma da scaricare della Festa di Acitrezza e del Gemellaggio con la nostra comunità!

Festa 2013: parte il sorteggio

Puntuali come ogni anno in questo periodo, partiamo con il sorteggio in occasione dei Solenni Festeggiamenti 2013! Sono disponibili i primi biglietti per l'estrazione di un BIMBY e di un IPHONE5! Parte la corsa verso i due importanti appuntamenti di Giugno e Agosto!

Madonna della Medaglia 2013: il programma

Pubblicato il programma dei festeggiamenti in onore della Compatrona di Ragusa, Maria SS. della Medaglia. Si rinnova il tradizionale appuntamento della seconda domenica di Maggio. Scarica da qui il programma